Antichi filosofi e scienziati

O-O Le date sono più che mai indicative. L’ordine è ascendente secondo la data di morte. L’elenco arriva all’incirca fino al XII secolo. I link in blu rimandano a note o approfondimenti.

 

  Ninive 612 aC   Distruzione della capitale assira da parte dei persiani. La biblioteca di Ninive (iniziata da Absurbanipal ) raccoglieva 22mila tavolette scritte in cuneiforme.
  Talete 625 545 (Mileto, tra 640/625e 547 p.e.v.) – Acqua è il principio unico e immutabile delle cose: arché. – La terra galleggia sull’acqua.
– L’anima è nelle cose, è il principio motore. Il magnete.
Geometria, triangoli, calcolo altezza piramidi (apprese tecniche in Egitto e Caldea secondo Aristotele. Anche teorema.)
– Prevede eclissi solare, forse 28 maggio 585
  Anassimandro 610 546 Mileto. gnomone, àpeiron (iilimitato, infinito), Terra cilindrica, sospesa. (vedi scheda)
  Vardhamāna Mahāvīra 599 527 (वर्धमान महावीर); Vaishali – Pawapur (secondo alcuni 549 a.C.-477 a.C.) – Jainismo
  Anassimene

588

/7

528

/25

Mileto, Sostanza originaria è l’aria, di cui è fatta l’anima. Terra è un disco avvolto dall’aria
  Pitagora

580

/70

500 /495

Samo, Crotone, Metaponto

Pitagorici: Universo infinito?

  Guerre persiane 499 479  
  Ecateo

560

/50

490

/76

di Mileto, geografo e storico. Perfeziona carta della Terra disegnata da Anassimandro
Razionalizzazione dei miti.
Erodoto racconta che Ecateo disegnò una terra rotonda circondata dall oceano “Io racconto come sembra a me” (L.Canfora).
  Senofante 570 475 maestro di Parmenide
  Eraclito 535 475 Efeso (vedi: frammenti) La natura è eterno fluire. Unità come combinazione irrisolvibile dei contrari (Hegel cercherà invece la sintesi). (Come in Anassimandro la giustizia cosmica impedisce alla contrapposizione di risolversi. Perché l’uno è fatto di tutto e tutto discende dall’uno. Dio come giustizia cosmica. Guerra come motore del divenire. Disprezzo per umanità. Sostanza fondamentale il fuoco in contrapposizione a umido.
  Parmenide 520/15 460/55 scuola di Elea, allievo di Senofane, poema Sulla natura. L’essere è, il non essere non è. Logica di non – contraddizione. Dimostrazione per assurdo. L’essere è uno e indivisibile. Scheda
  Empedocle 495/90 435/30 Agrigento, Peloponneso. Elementi: acqua, terra, aria, fuoco. Secondo Aezio afferma esistenza di frammenti piccolissimi.
  Zenone 489 431 di Elea, allievo di Parmenide. Metodo dialettico, paradossi, dimostrazioni per assurdo;(ispiratore sofisti?)
  Erodoto 484 430 Alicarnasso. Thurii. Le Storie, suddiviso in 9 libri: Guerre persiane, Grecia, Mediterraneo … Riscoperto e tradotto nel rinascimento
  Anassagora 499 428 (Clazomene – Atene -Lampsaco) Mescolanza e separazione di molteplici semi. Nóus, forza intelligente, intelletto: origine (esterna) del moto vorticoso del cosmo; semplice causa meccanica del movimento. Dualismo mente-natura
         
  Leucippo 480 425 Mileto, Scuola atomista a Abdera. (vedi Russell: Leucippo e Democrito)
         
  Protagora 486 411 Abdera. Agnostico. “ragionamenti demolitori” “sulla verità”. Chiamato da Pericle per la costituzione di Thurii. Conosce Euripide.
(vedi: Protagora di Russell)
  Euripide 485 406 Εὐριπίδης – Salamina, 485 a.C. – Pella, 407-406 a.C. 92 opere scritte di cui integre solo 19
  Tucidide 460 404/399 La guerra del Peloponneso.
  Socrate 470/69 399 Atene. Secondo Aristotele: metodo logico induzione.
  Ippia 443 399 Elide, Molti interessi, conoscenze pratiche, matematica. Democrazia contro tirannia.
  Filolao 470 390 Crotone – Tebe. Sistema astronomico costruito secondo un principio di armonia.Il numero 10 di Pitagora.
  Aristofane 450 385 Atene
  Prodico 460 380 Ceo – Atene Allievo di Protagora. Sinonimica.
  Gorgia

485

/83

380

/75

Leontini (Lentino, Sicilia), allievo di Empedocle. Oratore viaggiatore.Reductio ad absurdum. Opere: Encomio di Elena, e Sul non essere o sulla natura.
  Democrito 460 370 Abdera, allievo di Leucippo (vedi. Marx e Russell) Atomi: unità indivisibili di materia. Vuoto: qualcosa che non è e ha la funzione di separare atomi. Universo infinito.
  Iceta 335 di Siracusa, filosofo e astronomo di scuola pitagorica. Terra al centro. Rotazione terrestre sull’asse. Stelle fisse. Esiste una seconda Terra (antiterra di Filolao?).Venere e Mercurio ruotano attorno al Sole. Studiato da Copernico.
  Eudosso  408 355 di Cnido. – matematico e astronomo. Allievo di Platone e di Archita. Citato da Archimede per il metodo di esaustione (dimostrazione). Realizza un osservatorio astronomico. Sistema di sfere omocentriche, attorno alla Terra (immobile?)ogni sfera ha i poli in posizioni diverse dalle altre, e velocità diverse di rotazione. Arato di Soli (315-240 aC) traduce le sue teorie astronomiche in versi.
  Platone

428

/427

348

/47

Atene (tre volte Siracusa)
  Alessandro M 356 323  
  Aristotele

384

/383

322 Stagira,  Calcide, Riprende la visione geocentrica di Eudosso. Terra immobile e 55 sfere di cristallo che ruotano
  Eraclìde Pontico 385

322

/10

Eraclea Pontica. Terra ruota su se stessa. No eliocentrismo.
  Pitea 380 310 Marsiglia. Navigatore e geografo. Scrive trattato.
  Euclide 367 283 geometria, ottica,  raggi partono dall’occhio

 

Erofilo

(IV-III sec aC)

335 280 greco di Calcedonia di Bitinia, (in greco antico Ηρόϕιλος, Heróphilos; Calcedonia, 335 a.C. circa – Alessandria d’Egitto, 280 a.C. circa) – medico greco-ellenistico, noto come primo anatomista  e per essere stato, insieme ad Erasistrato, il fondatore della scuola medica di Alessandria d’Egitto.
Convenzionalismo linguistico. (Erofilo inventa nomi: duodeno retina…) Rivoluzione concettuale: poter inventare nomi delle cose.
(Euclide pensa che esistano dei raggi che partono dall’occhio, in un numero finito. Secondo Lucio Russo è implicita la conoscenza della retina di Erofilo.) Lavoro pionieristico sulla psichiatria ( vedi Celio Aureliano ?)
  Dicearco 350 290 di Messina. Discepolo di Aristotele. Suddivide la Terra in un reticolo di meridiani e paralleli con indicazioni dei luoghi conosciuti (metodo poi ripreso da Eratostene). Triangolazione.
  Epicuro 342 270 di Samo, muore ad Atene. Comunità, eguaglianza ma sotto le sue regole. Etèra (escort) Leonzio. Pochi testi: Degli atomi e del vuoto, Della natura.Riscoperto nel XVII sec. (vedi. Marx)
  Zenone 333 263 (di Cizio) Atene. Fondatore Stoà.Determinismo cosmico e liberta umana. Non c’è il caso ma leggi naturali.
  Cleante 330 232 Atene. Successore di Zenone nella direzione della Stoà
  Aristarco 310

250

/30

di Samo.Eliocentrismo.  Stelle fisse molto distanti. Terra ruota attorno al Sole. Rotazione diurna della Terra. Inclinazione asse terrestre(vedi Eraclide Pontico). Sbaglia la distanza Sole e Luna ma ci prova. Fionda e Luna(?). Studiato da Copernico.
  Archimede 287 212 Siracusa. Macchina: charistion. Fra 800 e 1500 le sue opere vengono completamente dimenticate. Inventore: vite idraulica…
  Siracusa    212 Conquistata dai Romani nel 212 
  Crisippo 280

208

/04

di Soli. Discepolo di Cleante e suo successore alla scuola stoica di Atene. Logica proposizionale.
  Eratostene 275 195 di Cirene, Biblioteca di Alessandria. Eclittica e catalogo di 675 stelle (perduto). Inventa la Sfera armillare. Studia ciclo lunare e maree. Termine “geografia”. Misura meridiano terrestre (252.000 stadi).
  Apollonio  262  190 di Perga. Orbite eccentriche, moto apparente dei pianeti
  Diocle 240 180 di Caristo. Matematico e geometra. Specchi ustori, parabole, duplicazione del cubo. Influenza Alahzen (al-Haytham). tradotto in latino da Guglielmo di Moerbeke, nel XIII sec)
  Seleuco II sec aC   di Babilonia. Forse 190-150 pev. Eliocentrismo, maree legate al moto della terra. Sostenitore di Aristarco. Sue considerazioni su differenti maree suggeriscono a Ipparco presenza di un continente (ecumene per Strabone) oltre oceano Atlantico. Universo è infinito. (Vedi L. Russo)

 

Cartagine,

Grecia,

Corinto

149 aC  146 distrutta dai Romani. Le guerre con Roma iniziano nel 264 ac. Fondazione di Cartagine 814 ac da coloni fenici provenienti da Tiro. “Crollo delle conoscenze geografiche.” Nello stesso periodo Integrazione Grecia in impero romano e distruzione di Corinto
   Ipparco  190  120 di Nicea – Rodi.  Geografo matematico. Precessione degli equinozi. Catalogo stellare (perso, riportato nell’Almagesto). Calcola distanza Luna.  Accetta Circonferenza Terra di Eratostene. Metodo per previsione eclissi solari e lunari. Forse suggerisce una teoria della gravità. Secondo Strabone Ipparco sosteneva che vi fosse un altro continente fra Atlantico e oceano indiano basandosi sulle differenti maree(?). Secondo Plinio il Vecchio Ipparco si era chiesto se le stelle avessero un movimento molto lento.
  Panerio 185 110 o Panezio (Atene Roma). Radici socratiche. Universo è eterno e indistruttibile.
  Posidonio 135 51 di Apamea o di Rodi. Studia maree dell’Atlantico in connessione con cicli lunari. Calcola distanza del Sole e il meridiano della Terra (240.000 stadi).  Per i cattivi reincarnazione. I virtuosi salgono alla sfera stellata.
  Lucrezio 94 55 (… – Roma) appunti: Lucrezio: yin & yang –
  Biblioteca
Alessandria
  48 Fondazione III sec aC.
Incendio del 48 a.C causato da legioni di Giulio Cesare;
Attacco di Aureliano  270 d.C.;
Decreto di Teodosio I nel 391 d.C.;
Conquista araba nel 642 d.C
  Egitto   31 conquista romana
  Cicerone 106 43 pev  
  era volgare 0 ev   Aera vulgaris, usato nel 1615 da Keplero
  Strabone 60 aC 21 dc nato a Amasea (Turchia). Storico e geografo. Critica Ipparco ma ne riporta le convinzioni.
  Seneca 4 dC 65 dC Roma. Colto, ricco (speculazioni). educatore di Nerone, che in seguito gli concederà il suicidio (vene).
  Plinio  23 dC 79 il Vecchio (Como, Stabiae) Opere: NAturalis Historia 77 dC
  Epitteto 50 138 Ierapoli – Nicopoli d’Epiro. Non scrisse libri. Stenografia delle lezioni di allievo Flavio Arriano. Proairesi e  diairesi (razionalità e discernimento ?)
  Tacito 55/58 117/20 Publio (o Gaio) Cornelio Tacito. testi: Historiae – Annales
  Erone I sec dC   museo di Alessandria. Matematico, inventore: macchina a vapore (eolipila), Baroulkos, odometro, teodolite, tasto per strumenti a corda, automi teatro, orologi ad acqua, fontana…Teorizza le basi della meccanica (macchine semplici: leva, argano, carrucola, vite e cuneo). Pneumatica: pressione acqua, aria e vapore. Ottica. Geometria. Formula area triangolo. (vedi indice di Baroulkos and Mechanics)
  Tolomeo

87

/100

150

/75

(Pelusio, Alessandria) Almagesto: tradotto in arabo nel IX sec. Circonferenza terra 180.000 stadi.

 

Marco Aurelio

121 180 Testi: A se stesso.

 

Diofanto

III sec dC   (… – Alessandria) Διόφαντος ὁ Ἀλεξανδρεύς, Diophantus. Equazioni diofantine. Autore di: Arithmetica (13 libri di cui pervenuti 6 in greco e 4 in traduz. araba IX sec; traduz. in latino 1575 e 1621) Enunciati scritti a parole ma introduce alcune abbreviazioni che diventano simboli.

 

Bardenase Bar Dayṣān

154 222 (Edessa) scrittore e filosofo cristiano di lingua siriaca, gnosi

 

Impero romano

395 395 divisione oriente occidente
  Ipazia 355/70 415 articolo
  Aurelio Agostino 354 430  
  Impero romano   476 caduta impero romano occidente
  Atene   528 chiusura scuole Atene
  Giovanni Filòpono 490 570 Filòpono: filosofo, teologo, scienziato, anticipa Galilei sul moto dei gravi. Scuola di Alessandria.
  Marco Aurelio 485 580 Cassiodoro. 580
  Ierocle V sec   di Alessandria; scuola neoplatonica, autore di un commentario ai Versi aurei di Pitagora.
  Egira   622 Maometto si trasferisce a Medina (Yathrib)
  Maometto 570 632  
  Alessandria   642 conquista araba dell’impero persiano e ultima botta alla biblioteca 
  Isidoro 560 636 di Siviglia
  Spagna 711 719 conquista araba
  Beda 672 735 il Venerabile
  Alcuino 730 804 di York
  Carlomagno 742 814  

 

al-Ḫwārizmī

780 850 (Corasmia-Baghdad) Abū Jaʿfar Muhammad ibn Mūsā al-Khwārizmī. Algebra. Autore di: Algoritmi de numero Indorum (traduz latino XII sec.); “Libro sulla forma della Terra”, tradotto come Geografia), 2402 località, corregge coordinate di Tolomeo. Supervisore di una mappa del mondo. Sistematizza conoscenze di algebra da testi in greco e indiani. Elabora tavole astronomiche,Zij, basandosi su fonti ellenistiche, indiane e persiane. Manuale per costruire Astrolabio (perso).

 

Scoto

810 877 Iohannes Scotus Eriùgena

 

al-Farghani

805 880 Alfraganus, Abū al-ʿAbbās Aḥmad ibn Muḥammad ibn Kathīr al-Farghānī: astronomo, matematico persiano (Baghdad – Cairo). Opere: Elementi di astronomia sui moti celesti (833)che riprende l’Almagesto di Tolomeo; trattato su astrolabio (856), diametro Terra e meridiani (828); nilometro (861). Tradotto in latino da Giovanni di Siviglia nel 1135 e da Gherardo da Cremona († 1187), stampato nel 1493 e 1537 e molto diffuso. Libro noto, ma oggi disperso, su orologi solari.

 

Fozio

820 893 Φώτιος, Phótios, (Costantinopoli – Armenia) – Bibliografo, erudito, patriarca. Repertori bibliografici in collaborazione con altri.

 

Qusta ibn Luqa

820 912 (Baalbek/Libano – Armenia) Costa ben Luca, Constabulus. traduttore

 

al-Battānī

858 929 Muḥammad ibn Jābir al-Ḥarrānī, latinizzato Albatenius (Turchia – Samarra/Iraq) Astronomo e matematico. Uso di seni e calcolo tangenti e cotangenti. Tavole astronomiche Kitāb al-zīğ, tradotte in latino nel 1116 da Platone di Tivoli

 

Ubaldo

840 930 di Saint Aman

 

Ibn Ḥawqal

  978 Muḥammad Abū’l-Qāsim Mercante, geografo, viaggiatore. Nel 973 visitò la Sicilia.

 

al-Zahrawi

936 1013 Abu al-Qasim (Cordova) Medico e chirurgo (vedi appunti: Medici e medicina)

 

al-Sijzī

945 1020 Abū Saʿīd Aḥmad ibn Muḥammad ibn ʿAbd al-Jalīl. (persiano) Terra ruota sul suo asse.

 

Avicenna

980 1037 Ibn Sinā (persiano) Opere: Canon medicinae (trad. in latino nel XII sec); Libro della guarigione, in quattro parti: logica, fisica, matematica, metafisica; Mantiq al-Ma“riqiyyùn (Gli Orientali) o Al-Hikma al-ma“riqiyya (Filosofia orientale)
 

Al-Biruni

973 1048 Abū al-Rayḥān Muḥammad ibn Aḥmad al-Bīrūnī, persiano, poliglotta, tra cui sanscrito, greco ebraico e latino; matematico, astronomo, geografo, storico delle diverse culture religiose (?); migliora calcolo raggio terrestre; forse anticipatore coordinate polari

 

Al-Zarqali

1029 1087 al-Andalus (Toledo – Siviglia). Autore: Tavole di Toledo.
  Omar (Umar) Khayyam

 

1048 1131 matematico, astronomo, filosofo, poeta (Samarcanda, Iṣfahān, Merv)

 

Platone Tiburtino

1110 1145 Plato Tiburtinus (Tivoli – Barcellona) Matematico astronomo. Traduttore di Liber Embadorum di Abraham ibn ‛Ezra (in ebraico); Sphericae di Teodosio di Bitinia; Trattato di Astronomia, di Al-Battān,i’s al-Zij; De usu astrolabii di Abu’l-Qāsim Maslama (Ibn al-Sạffār).

 

Bernardo

1090 1153 di Chiaravalle

 

Ibn Zuhr

1091 1161 (Siviglia) medico e chirurgo. Trattati (terapie, igiene, dieta, alimenti, febbri) tradotti in latino tra il 1490 e il 1578.

 

al-Idrisi

1099 1165 Muhammad (Ceuta – Sicilia) Geografo e viaggiatore. Carte geografiche e diari di viaggio. Raccoglie testimonianze, tra cui Viaggio oltre oceano Atlantico. (Tabula Rogeriana 1154)(scheda: America: discoperta araba.) (Al-Idrisi’s Map, 1154)  (Géographie d’al-Idrîsî, stampe del XIII e XVI sec)
  Averroè 1126 1198 Ibn Rušd, latinizzato come Aven Roshd (Cordova – Marrakech) Non conosce il greco.
  Alano 1128 1203 di Lilla
  Costantinopoli   1204 assedio e saccheggio dei crociati  Esodo di eruditi e maestri greci a Nicea fino al 1261.
  Baghdad   1258 Mongoli distruggono la città e  House of Wisdom (Arabic: بيت الحكمة‎‎; Bayt al-Hikma) o Casa della Sapienza, e i canali d’irrigazione

 PROSEGUE CRONOLOGIA >>

colori

Mileto #a6f3ff Elea #f4fc03 Atene #d1cfbc
Abdera – Atomisti # Sofisti #eff296 cosmologia astronomia matematica #93c572
Epicurei #f2c866 Stoici #f2cca0 eventi #f56c6c
    medicina, geografia #ace1af
al – articolo determinativo (unico in arabo); ibn, bin, ben e banū – “figlio di” (l’ultimo: “figli di”); abū – “padre di”, “quello di”

period x

#e1f1fa

– – – –

Share